unnamed (1)

Martedì 1°dicembre 2015, alle ore 14.30, presso la sede di Confcommercio Roma in Via Marco e Marcelliano,45 (Sala Salemi – 2°piano), si terrà un incontro con le imprese finalizzato alla presentazione degli strumenti di finanza agevolata collegati ai Fondi BEI.

 

Ad introdurre l’incontro saranno Rosario Cerra, Presidente Confcommercio Roma, eLoretta Bellini, Presidente Imprefidi Lazio.

 

Gli specialisti BCC Roma illustreranno ai partecipanti tutte le opportunità di finanziamento a sostegno delle PMI attivabili grazie ai Fondi stanziati dalla BEI – Banca Europea degli Investimenti – e le relative modalità di accesso.

 

La provvista erogata ammonta a complessivi 30 milioni di euro ed è destinata a finanziare sia gli investimenti da realizzare nella Regione Lazio sia il Capitale circolante per necessità legate al normale ciclo commerciale.

 

Le imprese che otterranno un finanziamento nell’ambito del programma Regione Lazio – BEI “Loan for SMEs” potranno ottenere un contributo della Regione Lazio che consente di abbattere il costo degli interessi sul finanziamento ottenuto.

 

Imprefidi Lazio erogherà un servizio di pre-istruttoria delle richieste di finanziamento per agevolare l’accesso ai Fondi BEI, secondo le specifiche richieste dalla Banca, servizio riservato ai Soci Confcommercio Roma.

.Pdf del PROGRAMMA DELL’EVENTO

.Pdf del MODULO DI REGISTRAZIONE

 

CONVEGNO “LA SOSTENIBILITA’ NEL SETTORE DELL’EDILIZIA” DEL 19 GIUGNO 2015 – RASSEGNA STAMPA (1)

Dopo i buoni riscontri di pubblico, intervenuto, di seguito Vi riportiamo ciò che la stampa ha riportato su quanto discusso al convegno del 19 giugno.

http://www.ostiatv.it/regione-convegno-sostenibilita-edilizia-0066864.html

ANTICIPAZIONI SUI CONTENUTI DEL CONVEGNO ASCOMEDIL DEL 19 GIUGNO 2015, ORE 10:30 – PRESSO SALA MECHELLI, 1301 – (ZONA PISANA) ROMA

Recentemente, nell’ambito delle attività di Ascomedil-Confcommercio, ho avuto il piacere dipresenziare al convegno organizzato dai nostri colleghi di Milano all’ultima fiera MADE ed horiscontrato, parlando con alcuni di loro, la presenza nel loro territorio di un sistema in cui sisono strutturate realtà di notevole dimensione sia sul lato della produzione (con operatoristorici ormai consolidati) sia (ed è questo l’elemento d’interesse) sul lato della distribuzione.

Proprio il fatto che tali soggetti hanno pesi comparabili ha favorito l’instaurarsi di un rapportoche possiamo considerare simil-paritario, in cui la politica perseguita dall’intero sistema èquella di ottenere un vantaggio complessivo nell’ambito del mercato di riferimento e diarrivare ad una ripartizione più bilanciata dello stesso.

Purtroppo nel Lazio, a parte alcune realtà cresciute prevalentemente per via interna, non si riscontra un analogo fenomeno. Il mondo delle rivendite è frammentato in varie unità e, piùche avere coscienza del suo ruolo chiave nella distribuzione dei materiali edili nel territorio, affronta ancora il rapporto con i fornitori con una logica del tipo “devi comprare questomateriale a questo prezzo e venderlo a quest’altro”, che alla fine comprime gli utili diun’attività al livello di mera sussistenza. Non siamo qui in una logica di partnership in cui il rivenditore ricopre il suo ruolo di distributore locale del materiale, ruolo di notevole importanza nell’ambito di una catena logistica integrata, bensì in un sistema per cui la rivendita è essa stessa cliente finale dei propri fornitori e poi deve caricarsi il compito, ma direi a questo punto quasi l’onere, di rivendere il proprio magazzino sobbarcandosi in prima battuta tutti i rischi dell’intera filiera.

Necessariamente il futuro ci porta a tendere a situazioni in cui anche il mondo della distribuzione laziale tenderà a ridursi ad un numero di soggetti minore ma di più grosse dimensioni. Questo avverrà perché i vantaggi dimensionali nel nostro mondo riescono a garantire quei benefici economici che, in un mercato concorrenziale puro, soli, riescono a mantenere le realtà economiche sul mercato.

Il punto non è se avverrà questo passaggio, ma semplicemente come e quando.

Attualmente la crisi economica che ha interessato il nostro settore ed il nostro territorio ha reso meno appetibile il mercato e rallentato piani di sviluppo dei grandi gruppi. Questo paradossalmente è un vantaggio per tutte le piccole realtà che hanno avuto e stanno avendo a disposizione un tempo maggiore per riorganizzarsi.

Qualcosa adesso sta cambiando e, nota a tutti, è la prossima apertura di un punto Bricoman in zona Roma Est. Adesso non vogliamo demonizzare le grandi catene, né tantomeno Bricoman stesso o altre dirette realtà, ma semplicemente ravvisare e toccare con mano in giro le tracce fisiche e tangibili del percorso che abbiamo finora solamente ipotizzato.

Finalmente anche nella nostra provincia inizia a muoversi qualcosa: si sta definendo un gruppo di colleghi che iniziano a confrontarsi su questi temi e mettere in campo attività concrete per avviare questo processo. Non che in passato anche da noi non sia mai stato fatto niente, purtroppo l’impostazione data alle iniziative pregresse ha sempre mostrato qualche debolezza o errore che ne ha impedito la crescita e lo sviluppo, come invece è avvenuto da altre parti.

Capisco le obiezioni di una piccola rivendita, prima di lanciarmi in questo progetto anche io le ho avute. Le principali di cui ho ricordo sono:

1) Come faccio a conciliare quest’ottica di partecipazione alla “Grande Evoluzione” del sistema e allo stesso tempo gestire la mia attività quotidiana che da sola mi occupa gran parte del tempo lavorativo disponibile;

2) Ammesso di avere tempo, cosa si deve fare per fare tutto quello che si è scritto sopra? Quale dev’essere il mio primo passo?

La risposta a tutto questo è una, ed è contenuta nel convegno che si terrà venerdì 19 Giugno presso il Consiglio Regionale Lazio, Sala Mechelli, via della Pisana 1301 dalle ore 10.30 alle ore 13.00 (non serve invito o conferma, è sufficiente presentarsi all’incontro). Oltre che per il tema in sé, che comunque è di grande interesse per quanto riguarda il nostro gruppo, la presenza vi aiuterà a trovare la risposta che tutti noi cerchiamo per i seguenti motivi:

1) Partecipando all’iniziativa conoscerete sul posto le persone che stanno avviando questo progetto, tutte aderenti all’Ascomedil-Confcommercio, l’associazione di categoria delle rivendite edili a Roma. Potrete quindi lasciare la vostra disponibilità a far parte di questo progetto di aggregazione e aprire così un canale informativo che vi terrà aggiornati sulla sua evoluzione;

2) Potrete essere coinvolti direttamente nello stesso, nel caso lo volgiate e riteniate che alcune iniziative siano di vostro interesse. E vi assicuro che lo saranno. Entrerete così di fatto nel gruppo e sarete in grado di coglierne i benefici senza investire o rischiare nulla.

La partecipazione al convegno, e poi al gruppo, per chi volesse, è a costo zero: il nostro interesse non è fare soldi, ma trovare soggetti con la predisposizione mentale necessaria per poter intraprendere una collaborazione vantaggiosa per i partecipanti. Più siamo e più efficace sarà la nostra iniziativa, ed il tempo da dedicare è davvero limitato a poche ore al mese.

Io, da piccola rivendita, non ho dubbi che questo percorso, per quanto lungo e privo di una chiara meta a breve termine, sia l’unico che porti, alla distanza, in un porto sicuro il capitale che ho investito nella mia impresa. Per chi volesse, siamo disponibili a parlarne di persona, davanti ad un caffè, il 19 di Giugno.

PS

Per gli interessati, lascio un link del mio precedente intervento sulle aggregazioni.

https://ascomedilcomunicazione.wordpress.com/2014/04/02/le-aggregazioni-di-aziende-una-garanzia-per-il-nostro-capitale/

Se siete interessati ad approfondire qualche aspetto di questo articolo contattatemi pure:

arnaldo.doricchi@gmail.com

@arnaldodoricchi

SABATO 21 FEBBRAIO 2015 – EVENTO “CLEAN UP” A ROMA IN VIALE EUROPA – EUR

CONFCOMMERCIO NEWSSabato 21 febbraio dalle ore 10 alle ore 13, Confcommercio Roma sarà in viale Europa insieme all’assessorato a Roma Produttiva e agli operatori di Retake Roma, movimento che realizza eventi di “clean up” nella Capitale, per la ripulitura di una delle strade commerciali più belle della città.

Scritte sui muri e adesivi che degradano le vie di Roma saranno oggetto di un’opera sistematica di riqualificazione, regolata da un vero e proprio protocollo d’intesa, che verrà firmato alle ore 10.30 tra Confcommercio Roma, l’assessorato a Roma Produttiva e Retake Roma, presso la libreria Mondadori (viale Europa, 86-90).

L’evento è stato realizzato grazie anche alla collaborazione dell’Associazione commercianti di Viale Europa e del IX Municipio.

Saranno presenti l’Assessore a Roma Produttiva del Comune di Roma Marta Leonori, il presidente della Confcommercio di Roma, Rosario Cerra ed il presidente del IX Municipio Andrea Santoro.

In considerazione della valenza dell’iniziativa, si invitano tutti gli Associati a dare il proprio contributo aderendo all’iniziativa ed estendendo l’invito a partecipare ad altri operatori ed amici.

VI ASPETTIAMO!!!!!

unnamed

COMUNICAZIONE PER CORSI DI APPRENDISTATO

Agli associati Ascomedil
COMUNICAZIONE CORSI APPRENDISTATO IN PARTENZA A FEBBRAIO
Spett.li Aziende,
la Confcommercio Roma, tramite il proprio ente di formazione Promo.ter Roma, organizza a febbraio i nuovi corsi di apprendistato.
I corsi sono dedicati agli apprendisti assunti in data successiva al 25 aprile 2012 ai sensi del T.U. Apprendistato.
Sono gratuiti per le piccole e medie imprese in quanto finanziati al 100% dalla Regione Lazio.
Per informazioni e chiarimenti contattare:
Daniele Trabucchi
tel. 06.68.437.462
d.trabucchi@confcommercioroma.it

image005